studio Valle – 50 anni di architettura

Tommaso Valle illustrerà, con le sue opere più significative, l’evoluzione della propria filosofia architettonica attraverso l’attività professionale e di ricerca rivolte alla potenzialità  espressiva della struttura e alla prevalente adozione del  linguaggio high tech.

L’incontro, promosso dall’ICEF, verrà introdotto dalla Prof. Arch. Maria Morlacchi.

 

28 maggio 2010, ore 20.45

Sala Conferenze ICEF – Viale delle Belle Arti, 8 – 00196 Roma

 

 

ARCHITETTURA E MODERNITà – Antonino Saggio

 

 

ARCHITETTURA E MODERNITà  

dal Bauhaus alla rivoluzione informatica

Antonino Saggio

 

Le grandi narrazioni storiche rispecchiano gli anni in cui sono state scritte. Quella di Sigrified Giedion nel 1941 è parellela allo sviluppo dei Ciam e alla centralità delle figure dei maestri del Movimento moderno, quella di Bruno Zevi nel 1950 porta alla luce i valori psicologici e spaziali ritrovati in architetti sino ad allora considerati secondari, quella scritta nel 1960 da Leonardo Benevolo sviluppa il rapporto tra la cultura industriale e una architettura funzionale, quella di  Kenneth Frampton nel 1980 la valorizzazione di esperienze legate alle culture locali. Il primo fine di “Architettura e Modernità. Dal Bauhuas alla Rivoluzione Informatica” è la riscrittura del passato  in rapporto all’emersione del paradigma informatico che caratterizza gli orientamenti più innovativi dell’attuale architettura. Una nuova storia,  quindi, scritta oggi perchè la riscrittura del proprio passato è indispensabile e serve a proiettare le nuove generazioni verso le sfide che hanno davanti grazie alla spinta del percorso della architettura di questo secolo.

 

discutono di questi temi con l’autore

Alessandro Anselmi, Franco Purini, Livio Sacchi

 

i lunedì dell’architettura©

lunedì 24 maggio 2010, ore 20.00

ACER – via di Villa Patrizi 11, Roma

 

invito

 

 

 

romArchitettura4

Promosso da:  IN/ARCH Lazio, OAR, ANCE Lazio – ACER, ANCE Lazio – URCEL

Patrocinato da: Fondazione Almagià,   Ceramiche Appia Nuova

scarica comunicato stampa

è inserita negli Eventi collateralialla Festa dell’Architettura di Roma

 

[//]

 

Le candidature ai premi sono proposte da 9 esperti in funzione di advisor, scelti congiuntamente dagli enti promotori.

I segnalatori potranno segnalare alla Giuria un massimo di 5 candidature (si prenderanno in considerazione anche le proposte liberamente inviate dagli iscritti dell’IN/ARCH LAZIO, degli Ordini degli Architetti del Lazio, dall’ACER e dall’URCEL entro le ore 12.00 del 19 maggio 2010, alla Segreteria Tecnica dei Premi ubicata presso la sede dell’IN/ARCH Lazio in via di Villa Patrizi 11 – 00161 Roma.

Le modalità ed i criteri per la selezione e la presentazione delle candidature da parte degli esperti sono stabiliti da un apposito regolamento.

 

scarica il bando e regolamento

Partecipanti: Presidenti delle 4 Istituzioni proponenti, dei membri della giuria, dei premiati, dei rappresentanti degli Ordini Provinciali degli Architetti, autorità

Promosso da:  IN/ARCH Lazio, OAR, ANCE Lazio – ACER, ANCE Lazio – URCEL

Patrocinato da: Fondazione Almagià,   Ceramiche Appia Nuova

 

L’evento consiste nella cerimonia di premiazione di RomArchitettura4, quarta edizione dei premi regionali di architettura, con la presenza dei Presidenti delle 4 Istituzioni proponenti, dei membri della giuria, dei premiati, dei rappresentanti degli degli Ordini Provinciali degli Architetti, autorità

Strutturata in sei sezioni l’iniziativa si propone di sostenere la qualità architettonica complessiva, intesa come valore estetico, funzionale, sociale ed economico. Pertanto  per  valorizzare l’intera filiera di figure che contribuiscono alla buona riuscita dell’intervento architettonico vengono premiati i committenti, i progettisti e le imprese esecutrici.

Inoltre, per sostenere l’attività dei giovani progettisti, sono previsti tre riconoscimenti per altrettante opere progettate da autori con età inferiore a 40 anni.

Oltre ai sei premi RomArchitettura4, verrà conferito il Premio Speciale Fondazione Almagià per la Sperimentazione Edilizia e il Premio Speciale Ceramiche Appia Nuova per l’Architettura degli Interni

Le opere devono essere localizzate nel Lazio, realizzate da soggetti italiani e terminate in un arco temporale compreso tra il 2005 e il 2010.

Il Premio romArchitettura4 è strutturato in due fasi: nella prima la Commissione dei Selezionatori formula le candidature (fino ad un massimo di cinque per ciascuna tipologia) prendendo in considerazione anche le proposte liberamente inviate dagli iscritti alle istituzioni proponenti. Nella seconda fase la Giuria sceglie i premiati.

 

è inserita negli Eventi collaterali

alla Festa dell’Architettura di Roma

 

 

PIERO MARIA LUGLI – STORIA ARCHITETTURA E CITTA’

CONVEGNO IN ONORE DI PIERO MARIA LUGLI

STORIA ARCHITETTURA E CITTA’

Tre visioni da ricomporre

 

Università degli Studi di Roma La Sapienza

Facoltà di Architettura Valle Giulia

Roma Aula Magna Facoltà di Architettura Valle Giulia

25 Novembre 2009

[//]

Fino al secondo dopoguerra l’elemento originale della Scuola Romana era Dagli anni Ottanta in Europa viceversa è emerso sempre più prepotentemente, nelle esperienze di progettazione della città, il bisogno di confrontarsi con la storia e con il luogo e di riconnettere la progettazione delle città alla sua forma, in altri termini di riallacciare i fili (che la tradizione della Scuola Romana teneva ben saldi), tra architettura, città e spazio pubblico.

Il ricordo di Piero Lugli, l’ultimo rappresentante della scuola romana, ad un anno dalla sua morte, costituisce un’occasione per riflettere su questi temi che costituiscono nel panorama contemporaneo un nodo centrale nella progettazione della città.

rappresentato dal fatto che città e architettura costituivano gli elementi di una visione unitaria che trovava le sue radici nella storia. Poi questa visione si è persa e questo ha significato la perdita del controllo formale della città e il distacco dalla lezione della storia, vista come un passato scisso dal presente, da salvaguardare e congelare.

 

ore 9,30

Presentazione del PRESIDE LIVIO DE SANTOLI

Introduzione di EMANUELA BELFIORE

Piero Lugli nella cultura italiana

 

PRIMA SESSIONE: PROGETTARE CON LA STORIA 

Presiede EMANUELA BELFIORE

 

Gianfranco Spagnesi: Il pensiero della Scuola romana e il suo ultimo contributo: gli anni Cinquanta e Sessanta

Marcello Fagiolo: “In syderis formam”: le figure segrete di Roma

Spiridione Curuni: Il rapporto della città con la storia: l’immissione dell’antico nella vita della città contemporanea

Manuela Ricci: Il rapporto del territorio con la storia: i centri storici come elementi cardine dell’identità del territorio

SECONDA SESSIONE: LA RISCOPERTA NELLA PROGETTAZIONE DELLA CITTA’ DELLA FORMA URBANA, DEL LUOGO E DELLO SPAZIO PUBBLICO

Presiede GIANFRANCO SPAGNESI

Roberto Cassetti: Città, architettura e spazio urbano:l’idea di città compatta nel nuovo corso dell’urbanistica europea

Emanuela Belfiore: La forma urbana e la bellezza della città

 

PAUSA BUFFET ore 13,30

 

ore 15,00

Presiede LIVIO DE SANTOLI

Corrado Beguinot: La città e l’architettura di fronte alla sfida di una società aperta

Franco Karrer: La nuova forma della città contemporanea e il suo rapporto con il luogo

Elio Piroddi: La progettazione della struttura fisica della città

Giuseppe Las Casas: Le nuove sfide del rapporto tra città e territorio

TERZA SESSIONE: L’ARCHITETTURA COME MATRICE DELLA COMPOSIZIONE URBANA

Presiede MARCELLO FAGIOLO

Franco Purini: L’architettura come matrice di un nuovo ordine urbano

Marco Petreschi: Il luogo e la storia: elementi di permanenza del progetto architettonico

Giuseppe Strappa: Il tessuto urbano come architettura

Benedetto Todaro: Architettura e fenomeno urbano. Campi di esistenza e limiti

Livio De Santoli: La nuova frontiera dell’architettura e della città: la sostenibilità

e l’equilibrio con l’ambiente

 

 

ALESSANDRO ANSELMI – paesaggi e figure 1999 – 2008

 

lunedì 4 maggio 2009, ore 20.00
ACER – via di Villa Patrizi 11, Roma

 

ALESSANDRO ANSELMI

paesaggi e figure 1999 – 2008

 

 

l’autore illustrerà il progetto della Chiesa di San Pio da Pietrelcina

interventi di Carmen Andriani, Lucio Barbera, Plinio Perilli, Livio Sacchi

coordina Alessandra Muntoni

 

saranno presenti in sala i coautori e i collaboratori dei progetti presentati nel n.70 della rivista “Metamorfosi” – quaderni di architettura, Gruppo Mancosu Editore

invito

martedi 21 Aprile 2008 ore 20.00

ACER – via di Villa Patrizi 11, Roma

Presentazione della rivista internazionale Compasses
(www.compasses.ae)
Una pubblicazione tra Europa e Medio Oriente

 

Introduce: Livio Sacchi – presidente IN/ARCH Lazio

Presentazione della rivista: Luigi Prestinenza Puglisi – direttore scientifico Compasses

 

Tavola rotonda: le opportunità per l’architettura nei Paesi del Golfo

Ida Coppola – Arup Italia

Massimo De Falco – Publisher Compasses

Marco Ferretti – Publisher Compasses

Massimiliano Fuksas – progettista

Margherita Guccione – direttore settore architettura contemporanea PARC

Claudio Nardi – progettista

Alessandro Zoppini – progettista

 

segue drink

spazio tempo e informazione

lunedì 28 maggio 2007, ore 20.00

ACER – via di Villa Patrizi 11, Roma

in occasione della pubblicazione del volume
Introduzione alla Rivoluzione Informatica in Architettura
Carocci editore

spazio tempo e informazione

conferenza di Antonino Saggio

intruduce Maurizio Unali, commenta Luca Galofaro